Il paese dei fancazzisti

 

 

Dove sono i complottisti, quelli di “VOGLIONO NASCONDERCI LA VERITÀ”? Quelli di “I MEDIA HANNO CENSURATO QUESTO COMUNICATO”? Quelli di “LE CASE FARMACEUTICHE HANNO OCCULTATO QUESTA NOTIZIA”?

 

TG1 di giovedì 3 ottobre 2013.

 

Notizia di un progetto cui collaborano il Campus biomedico di Roma e l’Istituto per le nanotecnologie del CNR. Si parla di un piano di realizzazione di dispositivi per visualizzare l’interazione tra cellule tumorali e cellule del sistema immunitario.

 

Chissà come mai ce l’hanno detto, chissà cosa tramano…

 

Un microchip con una serie di microcamere e microcanali opportunamente dimensionate per mantenere al loro interno le cellule viventi in coltura. In questo modo sarà possibile effettuare degli esperimenti in cui le cellule del sistema immunitario possono “sentire” la presenza di cellule tumorali e migrare attivamente verso il tumore. E così potremo capire meglio come il sistema immunitario risponda alla presenza di un tumore.

 

Già, ma chissà cosa c’è dietro…

 

“L’obiettivo è quello di andare a valutare in vitro quello che succede quando una cellula tumorale viene in contatto con il sistema immunitario, quali sono i meccanismi che la cellula tumorale mette in atto per difendersi dalle cellule immunitarie e poi andare a identificare nuovi target molecolari per poter combattere meglio una cellula tumorale che spesso prende il sopravvento sul nostro organismo”, spiegano.

 

Sì, ma potrebbero esseri dietro i massoni…

 

Lo studio fa intravedere tra l’altro la possibilità di affiancare e gradualmente sostituire la sperimentazione sugli animali. Ma evidentemente voi eravate ancora persi dietro il servizio precedente sul culo di Belen.

 

Se volevate salvare il mondo potevate (potete!) cominciare con l’iscrivervi ad una facoltà accademica. Vorreste un’Italia diversa e non capite che voi siete una delle peggiori zavorre per questo paese.

 

 

 

 

 

 

Write a comment

Comments: 0