FRUTTOSIO, LA PIÙ POTENTE ARMA DI DISTRUZIONE DI MASSA 

 


 

Questa immagine è falsa. Il fruttosio è uno degli alimenti più subdoli. Ha un basso indice glicemico (23), e per questo molti pensano sia meglio dello zucchero. In realtà viene utilizzato in laboratorio per indurre la resistenza all’insulina nelle cavie da laboratorio. E di recente è stato dimostrato che quando in eccesso può indurre insulino-resistenza anche in uomini e donne sani.

 

Ciò avviene a causa della sua capacità (unica tra tutti gli zuccheri) di dirottare il metabolismo verso l’accumulo dei grassi, piuttosto che verso un loro consumo. Il fruttosio ha un metabolismo particolare, diverso da quello degli altri zuccheri. Giunge al fegato intatto e qui comporta la produzione di un enzima particolare, che si chiama Piruvato Deidrogenasi. Questo informa la cellula se consumare grassi o zuccheri: maggiore è la presenza di tale enzima sulla superficie della cellula, più questa tenderà a “bruciare” zuccheri anziché grassi. Quindi i grassi si accumuleranno, soprattutto nei muscoli, generando la succitata resistenza insulinica.

 

I nutrizionisti “mediterranei” hanno sempre fatto orecchie da mercante, riluttanti a condannare un solo elemento. Anzi, su tutti i fronti il consiglio è quello di mangiare frutta quasi senza limiti. Tant’è che per “disintossicarsi” da certi bagordi (es. Natale, Pasqua, estate) il suggerimento è sempre lo stesso: acqua e tanta frutta. La dieta delle banane, la dieta delle arance, della mela, del melone…

 

La Piruvato Deidrogenasi non è l’unico enzima coinvolto. Ce ne sono altri due che definiscono se una cellula brucia o accumula grassi: Acil-CoA e Acil-Carnitina. Più questi enzimi sono presenti, più i grassi sono consumati e non accumulati. Il fruttosio, quando assunto in grandi quantità, è capace di abbassarne le concentrazioni. Questo significa che, al contrario di quanto vi dicono certe rivistucole, la “dieta della frutta” rischia di farvi ingrassare o quanto meno di non farvi dimagrire (parliamo di grasso, eh). Ma i lavori che hanno messo in luce ciò, svolti negli anni Settanta, sono finiti quasi subito nel dimenticatoio; e così oggi, per fare la dieta, ci attacchiamo ancora alla banana… 

 

Perché tutta questa preoccupazione per il fruttosio? “Io non lo utilizzo, e di frutta ne mangio in fondo non tanta”, penserà qualcuno. Purtroppo, anche limitando la frutta e non assumendolo in polvere, oggi è inevitabile consumare fruttosio. Quando sopra dicevo che questo zucchero è un alimento subdolo, è a questo che mi riferivo. E la cosa che vi sorprenderà di più è sapere da dove questo fruttosio arrivi.


 

MAIS!

“Mais?! E chi lo mangia mai?!?... E poi, che c’entra il mais col fruttosio?!”. Invece, TUTTI NOI oggi mangiamo mais TUTTI I GIORNI. E con esso ci arriva spesso il fruttosio. I derivati del mais sono presenti in una quantità infinita di prodotti alimentari industriali: carne, pasta, pane, pizza, oli, crackers, biscotti, cornflakes, pop corn (manco a dirlo), salse, patatine, succhi, bevande gassate, integratori (le maltodestrine, ad esempio)…

 

Gli animali vengono ingozzati a mais per essere ingrassati: maiali, vitelli, polli… Leggete sulla confezione delle uova al supermercato: galline alimentate a mais. E il mais non finisce solo nei prodotti alimentari: dentifrici, cosmetici, detergenti, batterie… Le nuove buste del supermercato, quelle che si rompono appena ci metti dentro qualunque cosa, sono fatte di amido di mais. Così pure i piatti, i bicchieri, le posate di plastica...

 

Mais, mais, mais. Tutto mais processato. Oltre un quarto dei prodotti presenti in un supermercato contiene mais in qualche sua forma. Come “sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio” tocca l’apice, essendo in tale veste presente in una miriade di cibi e bevande per dolcificare e/o diminuire l’acidità. Lo troverete sotto altri nomi, ma è sempre lui: sciroppo di glucosio, sciroppo di glucosio-fruttosio, sciroppo di destrosio…

 

In America definiscono il fruttosio come “la più potente arma di distruzione di massa”. NON la frutta, lo ripeto ancora una volta, il fruttosio nascostoÈ ovunque, anche dove non lo vediate. 

 

 

FRUTTOSIO E ALCOL

La capacità di modulare gli enzimi da parte del fruttosio non avviene solo nei confronti di quelli “ingrassanti”, ma anche di altri. Ad esempio di quelli deputati allo smaltimento dell’alcol. Per tale motivo qualche anno fa è stata creata una bibita chiamata “OUTOX”. Questa bevanda è ricca di fruttosio (50 g di zucchero a bottiglietta), proprio con lo scopo di far aumentare la produzione degli enzimi anti-sbornia. Cioè, tu ti sbronzi sapendo che poi avrai a disposizione la boccetta miracolosa.

 

Prima che qualche rintronato mi chieda dove si possa acquistare, il prodotto è stato multato per pubblicità ingannevole perché nella presentazione “induceva a trascurare le normali regole di prudenza nel consumo degli alcolici”. Anzi, il rischio era proprio quello di spingere a bere anche di più con la consapevolezza di poter poi ricorrere alla “pozione magica”.

 

Non te la bere. 

 

 

 

Write a comment

Comments: 30
  • #1

    Fausto (Friday, 16 November 2012 20:19)

    Mangio quasi esclusivamente frutta da due anni, in cospicue quantità e sono dimagrito. Tutti quelli che conosco, che hanni iniziato a nangiare + frutta sono dimagriti. La frutta, anche mediamente 2,5 kg al giorno,non fà assolutamente ingrassare.

  • #2

    GM (Friday, 16 November 2012 20:30)

    Queste fesserie senza alcun fondamento scientifico lasciano il tempo che trovano. L'essere umano non ha alcun motivo di alimentarsi di sola frutta né tanto meno di consumarne 2,5 chili al giorno. Questi sono comportamenti da invasati che voglio che stiano fuori da questo sito.

  • #3

    Rocco Mammoliti (Wednesday, 09 January 2013 21:32)

    Sono d' accordo con il signor Gouseppe, consumare tanta frutta fa solamente ingrassare. La frutta va usata con intelligenza...
    Io personalmente mangio una banana + un frutto a piacere a colazione(preciso non mangio solo due frutti a colazione, ci sono altre cose....)e due frutti a piacere un ora prima di allenarmi.
    Non uso frutta nei pasti principali(pranzo e cena)
    Non uso frutta negli spuntini...
    Magari sbaglio ma per me giusto cosi'.

  • #4

    Kealom (Friday, 12 April 2013 11:08)

    Signori,ad ognuno le proprie opinioni...
    Magari il fruttosio provocasse solo le patologie elencate in questo sito
    A me il grosso consumo di frutta,ha portato via 4 anni di vita,e non sono ne diabetico,ne fruttosemico.
    Mi ha provocato tanti scompensi da dover essere più volte ricoverato:iperaldosteronismo,iperparatiroidismo,tiroiditi,alopecia,candidosi cronica,orticaria dermografica,infezioni varie,carie,insulino resistenza,edemi,steatosi epatica,ipercreatininemia,per ora basta così,magari il resto lo elenco la prossima volta

  • #5

    Giuseppe Musolino (Monday, 15 April 2013 14:22)

    Sarebbe interessante sapere come la frutta abbia provocato tutti questi scompensi…

  • #6

    elena (Tuesday, 13 August 2013 15:52)

    Sì, sono assolutamente d'accordo!!! purtroppo pochi lo sanno, che il fruttosio è un vero veleno.

  • #7

    Giuseppe Iovine (Saturday, 09 November 2013 20:00)

    Salve. Complimenti per il sito da cui ogni giorno imparo qualcosa di nuovo. Con questa nuova scoperta però mi è venuto un atroce dubbio. Ma il fruttosio del miele? È identico?

  • #8

    Luca (Tuesday, 25 February 2014 17:16)

    Mi scusi dott.
    Allora quale zucchero è meglio preferire al fruttosio?
    il normale saccarosio?
    e poi il fruttosio della mela non è certo quello dell'uva
    hanno carichi glicemichi diversi..
    e quindi come "spuntino" pomeridiano cosa sarebbe pratico e sano mangiare?

  • #9

    Giuseppe Musolino (Monday, 03 March 2014 01:09)

    Ma quando leggete qualcosa, capite quello che leggete? Dove è scritto che la frutta non va bene? C’è scritto che l’eccesso di fruttosio non va bene, che è tutta un’altra cosa. Quindi la frutta agli spuntini va benissimo. Quindi il fruttosio della mela va benissimo, così come va benissimo anche quello dell’uva. Il fruttosio è uno: fruttosio è quello della mela, fruttosio è quello dell’uva. Insieme al fruttosio c’è il glucosio, che fa variare gli indici glicemici dei due alimenti, e in base a quello si opterà per uno piuttosto che per l’altro, non in base al fruttosio. Discorso simile per il miele. Quale zucchero preferire al fruttosio? La domanda è: che bisogno ha l’uomo di zucchero tal quale? La risposta è: nessuno.

  • #10

    Moreno P (Monday, 09 June 2014 13:59)

    @Luca da non esperto direi che sostituire il Fruttosio col Saccarosio che è costituito anche da Fruttosio non mi sembra tanto ''furbo''.

    Dott. Musolino mi chiedo come mai il Fruttosio e il Saccarosio siano di facilissimo reperimento a differenza del GLUCOSIO e del GALATTOSIO.
    E' forse tutto legato al fatto che l'italiano medio cerca un prodotto che abbia un' ''alta resa, potere dolcificante, con una bassa spesa, si finisca più tardi''?! E avere negli scaffali ,per esempio, del Glucosio non porterebbe gli stessi guadagni ?!
    Grazie

  • #11

    Giuseppe Curatelli (Wednesday, 21 January 2015 22:36)

    Quindi Dottore fare 2 spuntini al giorno di frutta come la pera una alle 11 e una alle 17, è assolutamente nocivo dal punto di vista alimentare? E lei quanti g massimo di Fruttosio raccomanda nell' arco del giorno? Grazie per l' eventuale chiarimento della mia ignoranza.

  • #12

    Giuseppe Musolino (Wednesday, 21 January 2015 23:53)

    Diomio, Giuseppe... hai davvero capito questo? Si parla di fruttosio “in eccesso”, “quando assunto in grandi quantità”. Come potrebbero due frutti al giorno essere assolutamente nocivi?

  • #13

    Giuseppe Curatelli (Thursday, 22 January 2015 13:53)

    Ha ragione Dottore ho detto una castronata. Allora le faccio un ultima domanda che spero sia più sensata. Quando si può cominciare seriamente a parlare di fruttosio in eccesso all' interno del proprio stile di vita alimentare? Il fruttosio è uno zucchero semplice e come tale va conteggiato insieme ad altri zuccheri come possono essere il saccarosio e il glucosio. Io mi chiedevo: di tot zuccheri che si dovrebbero assumere nella dieta, quale % massima di fruttosio si dovrebbe assumere per evitare tutte le complicanze da lei spiegate. Grazie mille.

  • #14

    Giuseppe Musolino (Thursday, 22 January 2015 14:20)

    Mediamente 30 grammi. Il problema come spiegato nell’articolo è il fruttosio nascosto, vedi sciroppi di glucosio-fruttosio e simili presenti ormai ovunque.

  • #15

    Fabio (Wednesday, 22 April 2015 19:54)

    io mangio 3 frutti al giorno
    quello che capita
    in questo periodo tipo un'arancia e una mela o una banana la mattina e una pera o un'altra mela il pomeriggio

    è una buona quantità?


    io ho letto su questo sito questa riga
    "La frutta contiene le fibre: una sorta di antidoto al fruttosio"
    http://www.ilfattoalimentare.it/fruttosio-in-eccesso-spisni.html


    cosa ne pensa lei dottore sul fatto delle fibre? E 3 frutti al giorno vanno bene?

  • #16

    Giuseppe Musolino (Thursday, 23 April 2015 13:03)

    Come giustamente si afferma nell’articolo linkato, “i fattori protettivi presenti nella frutta superano di gran lunga i possibili (e per ora non dimostrati) effetti negativi degli zuccheri semplici in essa contenuti”. E quando si parla di fattori protettivi le fibre occupano un posto di eccellenza. Tre frutti al giorno vanno benissimo.

  • #17

    Fabio (Saturday, 25 April 2015 17:19)

    tenendo presente che io faccio attività fisica
    corro per mezz'ora o anche di più una o due volte al giorno
    e mi sento spesso debole forse perchè brucio grassi calorie e zuccheri
    allora il mio corpo mi suggerisce la frutta
    perchè solo con l'acqua non riesco ad andare avanti, morirei

  • #18

    Fabio (Saturday, 25 April 2015 17:23)

    ho dimenticato di aggiungere
    stamattina ho mangiato un'arancia e una mela
    poi una mela prima di pranzo e un'altra mela a merenda pomeridiana
    HO UN PO' ESAGERATO ma mi darò da fare la settimana prossima con l'attività fisica e gli esercizi inoltre la sera la frutta non la mangio
    mi limito alle proteine, carne bianca con verdure come contorno e un po' di pane integrale

    Fonte

    sono a dieta

  • #19

    Giuseppe Musolino (Monday, 13 July 2015 02:49)

    @Moreno P Il glucosio in realtà si trova ormai abbastanza facilmente nei negozi di integratori. Se l’italiano medio avesse una cultura alimentare che lo rendesse in grado di scegliere un prodotto in base al potere dolcificante, all’indice glicemico o alle vie metaboliche, saremmo a cavallo. Gli italiani comprano per tradizione e istinto.

  • #20

    Luca65 (Thursday, 03 December 2015 21:30)

    Salve dottore.Ha mai sentito parlare di fruttarismo sostenibile e dei melariani?Si ripassi la glicolisi e il ciclo di Krebs...Il fruttosio naturale e' la benzina pura della cellula senza sprechi,con maggiore resa.

  • #21

    Giuseppe Musolino (Thursday, 03 December 2015 23:58)

    Di melariani no, però ho sentito parlare di peracottari, può andare bene lo stesso?

  • #22

    mary (Wednesday, 30 December 2015 21:49)

    leggo solo ora i vostri link .... io ho un ordinaria idiopatica accompagnata a dolori articolari fortissimi ... sentito mille reumatologi alcuni dei quali mi dicono che la mia potrebbe essere artrosi ... io mi sento invece che centra l alimentazione ... soprattutto lo zucchero ... qualcuno di voi può darmi un consiglio ?grazie

  • #23

    Giuseppe Musolino (Thursday, 31 December 2015 15:56)

    Lo zucchero in eccesso non va mai bene, ma se le analisi sono a posto è molto difficile che possa avere attinenza con i dolori articolari.

  • #24

    Rosalia (Wednesday, 17 August 2016 22:34)

    Salve, io ho diversi problemi di intolleranze alimentari fra cui lo zucchero bianco e quello di canna . Se ad esempio volessi farmi un tè, come potrei sostituirlo? E nei dolci? GRAZIE

  • #25

    Giuseppe Musolino (Thursday, 18 August 2016 00:23)

    Intolleranza accertata come? Comunque esistono decine di sostituti allo zucchero: aspartame, acesulfame, ciclamati, saccarina, sorbitolo, mannitolo, xilitolo, stevia… Vanno tutti bene anche per i dolci (la sezione “Recipes” su questo sito è piena di esempi), tranne l’aspartame che è meglio evitare nei dolci da forno.

  • #26

    Alberto (Monday, 29 August 2016 11:56)

    Finalmente qualcuno che scrive le cose come stanno, uso e consiglio da sempre alimenti a basso tenore di carboidrati e senza zuccheri aggiunti e da sempre ascolto le stesse cose che leggo qui, c'e' tanta disinformazione in circolazione ma anche tanta informazione volutamente distorta.....a difesa dei drogati di zucchero, (a loro insaputa), posso solo dire che oggettivamente non e' per tutti semplice rendersene conto è soprattutto trovare delle soluzioni o riuscire a seguire un alimentazione che megli potrebbe promuovere condizioni di salute migliori.....Bella pagina davvero.....Grazie

  • #27

    Rosario (Sunday, 04 September 2016 12:00)

    Domenica 04/9/20160:Dott. uso il druttosio puro comprato al supermercato per dolcificare il caffe la mattina al posto dello zucchero bianco, visto che ho la glicemia nei valori limiti.Faccio bene ?

  • #28

    Giorgio (Wednesday, 28 June 2017 23:56)

    Quindi la migliore bevanda e' sempre l'acqua o gli infusi non troppo zuccherati ? Grazie

  • #29

    Stefano (Friday, 30 June 2017 22:00)

    il mais in origine a pochissimo fruttosio il 1% perché dice che ne ha tanto ?anche la pasta di mais contiene fruttosio?

  • #30

    Giuseppe Musolino (Friday, 30 June 2017 23:01)

    Ha letto cosa c’è scritto? Non c’è scritto che il mais contiene fruttosio, c’è scritto che dal mais vengono estratti (e poi concentrati) prodotti come sciroppo di mais, sciroppo di glucosio-fruttosio ecc.