Il riscatto 

 

 

Ristorante, chiedo il conto. Ormai ho perso le speranze di avere una ricevuta o uno scontrino ma almeno in un pezzo di carta semplice con su scritto il totale ci spererei ancora. Invece arriva il cameriere e sottovoce mi fa: "Trenta pagate".

Che potrebbe anche leggersi come: "Trenta, pagate!".

Non mi meraviglierei se quanto prima con voce ancora più bassa mi sussurrassero: "I soldi lasciateli sotto al cassonetto vicino al terzo lampione uscendo sulla destra".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Write a comment

Comments: 0