FIBRE MUSCOLARI

 

Le fibre bianche sono veloci, esplosive, poco tolleranti alla fatica, di conseguenza richiedono un lavoro di questo tipo [rapido, esplosivo]. Lo dice l’innervazione: motoneuroni molto grossi, specializzati nella trasmissione rapida dell’impulso nervoso. Lo dice la vascolarizzazione: scarsa, quindi con poche possibilità di rifornimento muscolare, perciò ad esaurimento precoce. 

Per le fibre rosse è il contrario: motoneuroni più piccoli, maggior vascolarizzazione, dimensioni minori e pertanto più facilmente irrorabili (più O2), maggior contenuto di glicogeno, quindi adatte a lavori lunghi, lenti, resistenti, con poco recupero. 

 

Al di sotto del 20% del carico massimale, non ci sarà coinvolgimento di fibre bianche, solo rosse. Dal 40% in su comincerà il reclutamento delle bianche, prima misto alle rosse, poi, aumentando la percentuale di carico, sempre più specifico.

Però, mentre una specializzazione delle fibre rosse è possibile (vedi maratoneti e attività di endurance estrema), nel lavoro ai pesi c’è un ostacolo: IL CARICO. Con carichi vicini al 75-80% del proprio massimale, il limite imposto dal peso impedisce il gesto veloce, e ciò rende l’isolamento delle fibre bianche praticamente irrealizzabile con l’allenamento classico da bber. Il movimento rallenta e intervengono in aiuto le rosse, così si finisce per ottenere un reclutamento di entrambi i tipi. 

Non siamo noi a scegliere la velocità, ma è il carico a farlo.

Poiché le fibre bianche sono quelle più organizzate per la crescita, il fattore determinante per lo sviluppo sarà costituito dalla maggior presenza di queste rispetto alle rosse. Se infatti in un dato muscolo ho l’80% di fibre bianche e il 20% di fibre rosse, se anche il reclutamento fosse paritetico (50/50), saranno sempre le bianche in prevalenza.

Come fare a determinare la prevalenza di fibre? Basta osservare quante ripetizioni si riescono a eseguire con quella percentuale:

• se fai da 4 a 7 reps, hai più fibre bianche e perciò un futuro radioso nel bb;
• se arrivi a 10, hai un mix dei due tipi;
• se ne fai 12 o più, hai soprattutto fibre rosse e sei condannato al girone degli hardgainer. 

Questo può aiutare a spiegare la maggior facilità di crescita di alcuni soggetti rispetto ad altri.

 

 

Il body building non è striature, è striature su masse. L’altezza-peso ha finito di distruggere questo sport. Un culturista non è tale se il suo BMI rientra nella normalità, deve essere quantomeno “sovrappeso”. Atleti altezza-peso si trovano anche ai mercati ortofrutticoli.

 

 

 

Write a comment

Comments: 0