Luigi A.

 

 

 

Fuori dall’obesità in nove mesi, il tempo di un parto e di una nuova nascita.

 

Lasciate in questo caso perdere i muscoli. Zero palestra, zero integratori. Ci interessava togliere il grasso ed è quello che abbiamo fatto. Ma oltre al dato numerico mi interessa riportare la storia particolare. Proveniva da un’esperienza con un altro professionista, e siccome lui non mangia né pesce né formaggi (per gusto) si era ben pensato di ingozzarlo di legumi. I tanto decantati legumi, che pure bene fanno ma non per tutti e non in tutti i casi, perché hanno carboidrati, perché hanno proteine scarse e perché rubano il posto alle fonte animali. Se utilizzati a sproposito, magari dimagrisci anche ma nella maggior parte dei casi si vede lontano un miglio quello che hai fatto perché ne esci con quel tipico aspetto vegano allampanato.

 

Siccome io al primo approccio non sono solito sconvolgere le abitudini ma anzi cerco di assecondarle per quanto possibile, abbiamo all’inizio tentato di proseguire la stessa strada apportando altre variazioni. Risultato, dopo quasi due mesi aveva perso appena un paio di chili. Niente da fare, i legumi dovevano sparire. Glieli elimino dalla dieta e magicamente cominciamo a calare al ritmo di 4-5 chili al mese , finché non arriviamo a tirare giù quasi 30 chili e 30 cm di vita. Lipomastia pettorale (le tettine) rientrata, nessun eccesso di pelle, aspetto non emaciato perché abbiamo lasciato la carne (e le uova).

 

I legumi sono un'arma pericolosa (e via alle battutone qui). Nel dubbio, metteteli via ché rischiate di fare più danno che altro. 

 

 

 

Write a comment

Comments: 0