Chi vuol essere paleolitico?

 

 

I cereali, il loro consumo in eccesso, hanno sicuramente portato all’attuale impennata del peso corporeo e alla maggior parte dei problemi ad essa legata. E su questo ci siamo (anche se c’è da ribadire che il danno è stato dovuto alla condizione di insulino-resistenza determinatasi proprio nei millenni paleolitici, quando il glucosio entrava nel nostro genoma col contagocce).

 

Quello su cui non siamo d’accordo è la proposta di tornare alle abitudini alimentari paleolitiche per rimediare alla situazione. Per avere un senso, questo dovrebbe comprendere non solo l’alimentazione ma soprattutto lo stile di vita. Quindi per esempio ci si dovrebbe procacciare il cibo da soli, si dovrebbe andare in giro nudi, a piedi, scalzi… In breve, si dovrebbe rinunciare a tutte le comodità di cui godiamo oggi.

 

Conclusione: inattuabile

La verità è che l’obesità e le malattie metaboliche apportate (in parte) dall’agricoltura sono state il prezzo da pagare per avere i termosifoni, i condizionatori, un divano sotto al culo, un telecomando in mano, il frigorifero, la luce, il bagno in casa, l’acqua, il gas, internet, la tv, il cellulare, le pantofole…

 

Cioè, voi vorreste fare i paleolitici usufruendo di tutte queste comodità?... E ditemi, se fossimo tutti paleolitici, chi le garantirebbe? 

 

Pezzi di mezz'ora chiusi in macchina per avere 5 (cinque!) micragnosi centesimi di sconto sulla benzina. E voi vorreste proporre la dieta paleolitica, massima espressione di libertà, ad un popolo del genere? 

 

 

 

 

 

Write a comment

Comments: 0