Donna ed evoluzione

 

Vi raccontano la storia che dovremmo ritornare al Paleolitico per ritrovare oltre che la salute anche la nostra vera natura di uomini. Alle origini ci sarebbe stato un nucleo familiare solido e duraturo, con una figura paterna forte e ben presente. Oggi invece saremmo una società di bamboccioni perché sarebbe venuta a mancare la struttura della famiglia e in particolare la figura del padre.

 

Molto romantica come visione, ma è andata veramente così? Che siamo una società di bamboccioni è senz’altro vero, ma è davvero colpa dell’assenza della figura paterna? Basta guardare quello che succede in natura tra i nostri parenti più prossimi per rendersi conto che le cose stanno diversamente.

 

Tra gli scimpanzé la figura del padre quasi non esiste, perché i rapporti sessuali sono promiscui. È la madre la struttura portante della famiglia. I figli restano attaccati alla sua gonnella fino ai 10-12 anni. È lei che procaccia il cibo ed è lei che insegna loro a procacciarselo e a sopravvivere.

 

Non sappiamo se i piccoli di scimpanzé siano dei bamboccioni, ma di certo il loro stile di vita ricalca pienamente il nostro nel paleolitico. Infatti anche tra i primi umani i comportamenti dovevano essere simili. Una coppia stava insieme fino a quando i figli raggiungevano i 5-7 anni, poi si cambiava partner e i piccoli passavano in cura a tutta la comunità.

 

Ma la donna ha anche altri meriti. Se l’uomo paleolitico è in giro intere giornate a cacciare e la carne non arriva, è la donna che deve occuparsi della prole e di trovare altre fonti di sostentamento (fogliame, tuberi, radici). Sono state le femmine a raccogliere il vitto in assenza dell’uomo, ed è stato così che oltre che cacciatori siamo diventati raccoglitori: l’uomo cacciatore, la donna raccoglitrice.

 

E per inciso, è stato questo a dare inizio con ogni probabilità a una prima forma di linguaggio: i maschi durante la caccia tendono a stare in silenzio.

 

Ritorno al paleolitico significherebbe assenza frequente della figura paterna, non il contrario. Irrealizzabile, ma se anche lo fosse noi ce la faremmo lo stesso grazie alle donne.

 

 

 

 

Write a comment

Comments: 0