Yogurt magro o senza zucchero?




La maggior parte della gente crede che quando su uno yogurt ci sia scritto “0.1%” significhi senza zucchero. Quella percentuale è riferita al grasso, non esclude che ci sia anche zucchero.


Ero solito consigliare ai miei pazienti il prodotto in foto sulla sinistra perché senza zucchero. Era perfetto: magro, senza zuccheri aggiunti e alla frutta.

All’improvviso però è scomparso dai supermercati, e al suo posto ne ho trovato un altro chiamato “Bellavita 0.1%”.


Entrambi i prodotti sono 0.1%, ma uno è senza zucchero e l’altro con zucchero, quasi il triplo di carboidrati

Siccome di tutto abbiamo bisogno tranne che di zucchero aggiunto (anche perché la maggior parte dei prodotti di utilizzo comune ne è addizionata), io non ne voglio certo da un alimento in cui si può benissimo evitare di aggiungerlo, come lo yogurt appunto.

 

Ho provveduto a scrivere alla ditta produttrice per avere chiarimenti e mi hanno risposto che si sono visti costretti a modificare la ricetta per via di pressioni ricevute da una certa fetta di consumatori che frignava per la presenza dell’aspartame

Ho spiegato l’innocuità dell’aspartame e loro l’hanno buttata sulle calorie: “Abbiamo deciso di sostituire l’edulcorante aspartame con un po’ di zucchero (saccarosio), accettando che ci fosse un leggero rialzo nel valore delle kcal - infatti, da 45 kcal passano a 59 kcal - che comunque riteniamo ancora accettabile”.

Ho spiegato loro che il lieve aumento di calorie subito dal nuovo prodotto ha un’importanza del tutto secondaria, è la presenza del saccarosio (prima assente) e il totale di carboidrati totali quasi triplicato a far ribrezzo.

Un po’ la stessa manovra che ha fatto l’altra azienda con lo yogurt “greco”. Nel senso che siccome si tratta di uno yogurt ottimo ma bianco, e la maggior parte della gente, abituata a mangiare appunto zucchero a go-go, lo trova poco gradevole, lo hanno realizzato alla frutta, ma ancora una volta con zucchero. (Per fortuna, però, in questo caso hanno lasciato sul mercato anche quello tradizionale.)


Purtroppo siamo costretti a fare i conti con le paturnie naturopate di consumatori che dovrebbero occuparsi di tutto fuorché di alimentazione. Tra un invito a Candy Crush e uno a Farmville, abituatevi a far sentire la vostra voce, altrimenti qualche squinternato salutista deciderà sempre al vostro posto.



Write a comment

Comments: 0