Aida I.

 

 

 

Dal sovrappeso ai palchi, con l'addome di fuori. Venti chili e venticinque centimetri di circonferenza vita, mettendo al contempo massa muscolare.

 

In diverse mi scrivono preoccupate dal fatto che la bilancia non cali come ci si aspetterebbe. Se fate sport, stimolate la massa muscolare ed è ovvio che questa vada ad aumentare il peso e a “inficiare” il risultato sulla bilancia. Da un lato perdete peso con la dieta, dall’altro mettete peso muscolare. E VA BENISSIMO, perché quella massa magra acquisita è lo starter che vi mantiene acceso il motore h24. Quello che vi consente di tenere il metabolismo attivo sempre, anche quando dormite e anche nei giorni in cui non vi allenate, e quello che vi consente di poter mangiare di più e di non dover sottostare alle solite diete da criceti.

 

Ciò che devono calare sono le pliche e le circonferenze (neanche tutte, solo quella addominale, e questa neanche indefinitamente: non si può arrivare a circonferenza zero).

 

A un certo punto non ha più senso aspettarsi il calo di peso sulla bilancia. Quello che bisogna ricercare è il mantenimento del risultato e il miglioramento qualitativo. 

 

 

 

 

Write a comment

Comments: 0