Francesco V.

 

 

 

 

Un gonfiore addominale fastidioso e imbarazzante che per quanto seguisse uno stile alimentare corretto e si allenasse non ne voleva sapere di andare via. Gli invio il primo piano e dopo tre settimane mi manda questo messaggio:

 

“Le scrivo per informarla del fatto che nonostante siano passate tre settimane da quando ho iniziato la dieta e l'integrazione, la mia situazione non è migliorata per niente. Lo so che tre settimane sono poche ma il mio problema non è estetico. Ho costantemente la pancia gonfia e questo, per un soggetto come me che non beve bibite gassate e zuccherate, che non mangia fritti, non beve alcolici, non fuma, non mastica chewing gum, fa una vita attiva con lavoro e allenamento costante non è concepibile. Questa situazione mi porta disagio e nervosismo giornaliero”.

 

Apportiamo qualche modifica e gli chiedo due cose: la prima, di non avere paura di perdere volume muscolare perché se anche fosse successo l’avremmo recuperato velocemente una volta risolta la questione gonfiore che al momento era la priorità; la seconda, di pazientare un po’ più di qualche settimana perché i risultati sarebbero arrivati. E infatti questa volta trascorrono un paio di mesi, dopodiché mi arrivano le foto che vedete e questo messaggio:

 

“Dottore, il gonfiore è completamente sparitoNon ho avuto più problemi di digestione, mi sento leggero e non ho avuto né cali di energia né attacchi di fame. I fermenti hanno funzionato benissimo, la glutammina pure, così come arginina e Hmb. Aggiungo che insieme al lavoro e alla famiglia ho conciliato la scuola di tedesco e l’allenamento in palestra per tre volte a settimana senza saltarne uno. Ha proprio ragione quando dice che le persone hanno i problemi solo nella loro testa. Il peso è sceso e le taglie pure infatti comincia a intravedersi anche l’addome e questo era anni che non lo vedevo”.

 

12 chili e 9 cm di circonferenza addominale in men, e il gonfiore non c’è più. Mantenendo energia e vita sociale, senza ridursi uno zombie.

 

Quella del gonfiore è una situazione abbastanza comune, soprattutto tra gli uomini e paradossalmente anche tra quelli che si allenano. Molti hanno una bassa percentuale di grasso corporeo totale ma le stime sottovalutano la quantità di grasso viscerale, e in un soggetto atletico vedersi con il "pancione" crea davvero una situazione di fastidio psicologico. Se si vuole eliminare il gonfiore bisogna puntare a ridurre il grasso a quel livello.

 

Le tisane non servono a niente, evitare il glutine non serve a niente, lo zenzero non serve a niente, l’acqua col limone non serve a niente. Servono solo pazienza e fiducia.

 

Write a comment

Comments: 1
  • #1

    Francesco V. (Tuesday, 13 June 2017 12:10)

    Buon giorno,voglio far notare una cosa importante:sotto le misure c'è un impronta digitale con una M.Le impronte digitali sono "chiavi biometriche" univoche per ogni individuo e immutabili nel tempo.Grazie Dottor Musolino.